Nabucco

Quadriportico del Castello di Galliate

Domenica 11 settembre 2011 ore 21:00

Organizzato da Amici della Musica Galliate
in collaborazione con
Il Comune di Galliate
La "Corale Santa Cecilia" di Galliate
La "Schola Cantorum" di Trecate
La Fondazione BPN La Sezione di Galliate dei Soci Coop
La Regione Piemonte
La Provincia di Novara
La Pro Loco di Galliate

Giuseppe Verdi
Nabucco
Libretto di Temistocle Solera.

Nabucco, re di Babilonia (baritono) - DAVID CECCONE
Ismaele, ambasciatore di Gerusalemme (tenore) - MAURIZIO GRAZIANI
Zaccaria, gran pontefice degli Ebrei (basso) - CARLO AGOSTINI
Abigaille, schiava, creduta figlia di Nabucco (soprano) - OLGA ADAMOVICH
Fenena, figlia di Nabucco (mezzosoprano) - FEDERICA BRAGAGLIA
Il Gran Sacerdote di Belo (basso) FRANCO TURICCHI
Abdallo, vecchio ufficiale del re di Babilonia (tenore) - DAVIDE MALANDRA
Anna, sorella di Zaccaria (soprano) - MARIA GRAZIA NOBILI

Corale Santa Cecilia di Galliate
Schila Cantorum San Gregorio Magno di Trecate
Maestri dei doro
Paolo Beretta e Mauro Rolfi
Orchestra Regionale Filarmonia Veneta
Direttore Mauro Trombetta

Quadriportico del Castello Sforzesco di Galliate(No)
OPERA IN CASTELLO
Organizzato da Amici della Musica Galliate
in collaborazione con Comune di Galliate
INGRESSO: Posto Unico € 15
In caso di maltempo, l'evento si svolgerà nella Chiesa Parrocchiale.

1a EDIZIONE
Domenica 11 settembre 2011 ore 21:00
Giuseppe Verdi
Nabucco
Grande selezione
Personaggi e interpreti:
Nabucco, re di Babilonia (baritono) - DAVID CECCONE
Ismaele, ambasciatore di Gerusalemme (tenore) - MAURIZIO GRAZIANI
Zaccaria, gran pontefice degli Ebrei (basso) - CARLO AGOSTINI
Abigaille, schiava, creduta figlia di Nabucco (soprano) - OLGA ADAMOVICH
Fenena, figlia di Nabucco (mezzosoprano) - FEDERICA BRAGAGLIA
Il Gran Sacerdote di Belo (basso) FRANCO TURICCHI
Abdallo, vecchio ufficiale del re di Babilonia (tenore) - DAVIDE MALANDRA
Anna, sorella di Zaccaria (soprano) - MARIA GRAZIA NOBILI
Corale Santa Cecilia di Galliate
Schola Cantorum San Gregorio Magno di Trecate
Maestri dei Coro: Paolo Beretta e Mauro Rolfi
Orchestra Regionale Filarmonia Veneta
Direttore Mauro Trombetta
Collegamento a:     Edizione 2011

2a EDIZIONE
Sabato 8 settembre 2012 ore 21.00
Pietro Mascagni
CAVALLERIA RUSTICANA
melodramma in un atto in forma scenica
Personaggi e interpreti:
Santuzza - Taisiya Ermolaeva, soprano
Turiddu - Diego Cavazzin, tenore
Alfio - Sergio Bologna, baritono
Lola - Katarzyna Medlarska, soprano
Lucia - Sara Palana
Regia Alessandro Bertolotti
Orchestra filarmonici dei Colli Morenici
Coro Schola Cantorum San Gregorio Magno di Trecate
Maestro del coro Mauro Rolfi
Maestro concertatore e direttore d'orchestra Gioele Muglialdo
Artemio Cabassi, costumi e scene
Collegamento a:     Edizione 2012

3a EDIZIONE
Sabato 7 settembre 2013 ore 21:00
GALA VERDIANO
In occasione del bicentenaio dalla nascita
di Giuseppe Verdi
con la partecipazione di:
Soprano: Scilla Cristiano
Tenore: Aldo Caputo
Baritono: Maurizio Leoni
ORCHESTRA FILARMONICA VENETA
Direttore: Francesco Ommassini
Collegamento a:     Edizione 2013

4a EDIZIONE
Sabato 13 settembre 2014 ore 20:30
Gioachino Rossini
Il barbiere di Siviglia
Dramma comico in due atti.
Personaggi e interpreti:
Rosina: Manuela Custer - mezzosoprano
Il Conte d' Almaviva: Aldo Caputo - tenore
Figaro, barbiere: Federico Longhi - baritono
Berta, la governante: Marta Calcaterra - soprano
Don Bartolo, tutore di Rosina: Eugenio Leggiadri- basso
Don Basilio, maestro di musica di Rosina:Federico Benetti - basso
Maestro al Cembalo: Roberto Barrali
Orchestra Filarmonia Veneta
Francesco Ommassini: direttore
Collegamento a:     Edizione 2014

5a EDIZIONE
Sabato 12 Settembre 2015 ore 20.30
OPERA IN CASTELLO
con ardenti palpiti...
la melodia dell'opera lirica
da Rossini a Puccini
ROSANNA SAVOIA, Soprano
GIUSEPPE ALTOMARE, Baritono
ORCHESTRA FILARMONIA VENETA
Direttore FRANCESCO OMMASSINI
ANDREA SCARDUELLI, Narratore
Collegamento a:     Edizione 2015

6a EDIZIONE
Sabatp 10 settembre 2016_09_10 alle ore 20,30.
LA VEDOVA ALLEGRA
musica di Franz Lehàr
Operetta in 3 parti
Personaggi e interpreti:
Hanna Glawary, ricca vedova MARTA CALCATERRA
Conte Danilo, suo pretendente pontevedrino GIANFRANCO CERRETO
Barone Zeta, ambasciatore pontevedrino GIANNI VERSINO
Baronessa Valencienne, sua moglie ELENA D'ANGELO
Camille de Rossillon, viveur parigino FRANCESCO TUPPO
Njegus, cancelliere pontevedrino UMBERTO SCIDA
Orchestra Grandi Spettacoli diretta da MARCELLA TESSARIN
Regia Gianni Versino
Corpo di ballo Compagnia Orizon
Coreografie di Salvo Aversano
Collegamento a:     Edizione 2016

Collegamento a:     Edizione 2011
Collegamento a:     Edizione 2012
Collegamento a:     Edizione 2013
Collegamento a:     Edizione 2014
Collegamento a:     Edizione 2015
Collegamento a: Edizione 2016

"Spero che la rappresentazione del Nabucco sia la prima pietra di un percorso che porterà negli anni a venire la lirica a Galliate" ha commentato il sindaco Davide Ferrari


Seguono immagini della serata

PARTE PRIMA -- PARTE SECONDA
 

x

Saluti e storia della Associazione Amici della Musica


Saluti del sindaco di Galliate, Davide  Ferrari

Introduzione all'ascolto di Mauro Trombetta


L'opera è stata eseguita in una ampia selezione con il taglio di diverse parti, alcuni purtroppo molto importanti; le parti non eseguite sono evidenziate come  [OMESSO]

Parte I

Parte I_
Gli ebrei, chiusi nel tempio di Salomone a Gerusalemme, già sentono avvicinarsi l'urlo dell'esercito babilonese, e invocano protezione al dio d'Israele. Una nota di speranza la porta il gran pontefice Zaccaria, che mostra al popolo Fenena, figlia del re babilonese Nabucco, che può essere usata come ostaggio e l'affida al giovane guerriero Ismaele.Questi ama Fenena e vuole salvarla, ma irrompe Abigaille alla testa dei soldati babilonesi, e ferma i due fuggitivi: a sua volta Abigaille, che ama Ismaele, gli offre la libertà, ma il guerriero ebreo la rifiuta, vuole seguire la sorte del suo popolo. Entrano altri ebrei, donne e vecchi, incalzati dal nemico, e infine si affaccia alla porta del tempio anche Nabucco, pieno d'ira e di minacce. Zaccaria, con gesto fulmineo, afferra Fenena, e alza il pugnale su di lei: se Nabucco profanerà il luogo sacro, Fenena morrà. Ma Ismaele la salva; ora scoppia il furore di Nabucco e di Abigaille, che incitano i soldati babilonesi al saccheggio e alla distruzione, mentre Zaccaria e tutti gli ebrei maledicono Ismaele.


1 Sinfonia - Introduzione


Coro: Gli arredi festivi (Coro) Scena I
 


2 Recitativo e Cavatina di Zaccaria
Recitativo: Sperate, o figli! (Zaccaria, Coro) Scena II
Cavatina con coro: D'Egitto là sui lidi (Zaccaria, Coro) Scena II
Tempo di mezzo: Qual rumore? (Coro) Scena II-III
Cabaletta con coro: Come notte a sol fulgente (Zaccaria, Coro) Scena III


3 Recitativo e Terzettino
Recitativo: Fenena! O mia diletta! (Ismaele, Fenena) Scena IV-V
Terzettino: Io t'amava!... Il regno, il core (Abigaille, Ismaele, Fenena) Scena V


4 Finale I
Coro: Lo vedeste?... Fulminando (Coro, Zaccaria) Scena VI
Scena e marcia: Viva Nabucco!... (Abigaille, Coro, Zaccaria, Ismaele) Scena VI

Seguito del Finale I: Che tenti?...
Tremin gli insani (concertato Zaccaria, Nabucco, Fenena, Abigaille, Ismaele)
Che tenti? Oh trema, insano! .. Il mio amor ti salverà Scena VII

Stretta del Finale I: Mio furor, non più costretto
(Nabucco, Abigaille, Fenena, Anna, Zaccaria, Coro) Scena VII


Storia Associazione Amici della Musica

L'Associazione "Amici della Musica" di Galliate nasce di fatto negli anni '70 quando un gruppo di persone "appassionate dell'Opera Lirica" partecipano alle trasferte al Teatro Regio di Torino e all'Arena di Verona proposte dai fratelli Fossati, Gianfranco e Silvio, organizzatori di varie manifestazioni culturali a livello locale. Il 15 ottobre 1980 si costituisce ufficialmente l'Associazione Amici della Musica di Galliate. Soci fondatori sono: Adriana Airoldi, Giovanna Airoldi, Loretta Azzalin, Aldo Belletti, Giangiuseppe Belletti, Antonietta Bignoli, Marco Bignoli, Remo Bortolazzi, Luigi Carnevale, Temprino Ferrari, Gianfranco Fossati, Silvio Fossati, Alessandro Gallina, Marco Garzulano, Corrado Monterosso, Dario Ribotto e Cosimo Stranieri. Per riconoscenza Gianfranco Fossati viene eletto presidente, carica che nel corso degli anni passerà poi a Gabriella Baldi, Gabriella Colla e a Maria Grazia Nobili, attuale presidente. L'Associazione muove i primi passi e si incominciano ad organizzare le prime serate che vengono programmate nel cinemino dell'oratorio: nascono così le "Lezioni Concerto" e per due anni consecutivi il M° Nino Brustio ed il M° Mauro Trombetta si alternano ad illustrare, con l'aiuto di un registratore e di un giradischi, gli elementi essenziali per capire di concerti strumentali, di sonate, di sinfonie, di musica da camera e lirica. Nell'autunno del 1981 iniziano i primi concerti. Galliate era priva di locali pubblici idonei e praticabili, allora si utilizza il salone da gioco dell'Asilo delle Suore Salesiane in via della Repubblica, che diviene sala teatrale per tutti i concerti che seguirono. Nel 1982 si organizza il primo concerto di Natale con il Coro Polifonico Santa Cecilia di Galliate-Pernate diretto dal M° Nino Brustio, che da allora è diventato un appuntamento fisso a Galliate del medesimo Coro. Fin dall'inizio il maggiore sostegno all'Associazione viene dato da Luciano Martelli, titolare dell'omonimo mobilificio, e dalla sua famiglia. Si avvia anche la preziosa collaborazione con le Amministrazioni Comunali senza la quale l'Associazione non avrebbe potuto proseguire nella propria attività sino ad oggi. Negli anni '80 la maggior parte dei concerti si svolgono ancora presso il sabre dell'asilo, ma nasce anche l'idea di far riscoprire alcune chiese galliatesi e così in San Gaudenzio e Santa Caterina si realizzano concerti strumentali e vocali nei quali si alternano pianisti valenti ed ottimi professionisti. Negli anni '90 si ottiene dall'Amministrazione Comunale la possibilità di usufruire del rinnovato salone ottocentesco del castello. Per molti anni viene anche dedicata una serata ai "Giovani talenti galliatesi", nella quale si esibiscono i migliori studenti di musica strumentale, dal pianoforte al violino e alla chitarra, dando loro la possibilità di esibirsi in pubblico. Gli anni passano, le file dei soci si assottigliano e si arriva a non riuscire più ad organizzare le classiche trasferte a Torino e Verona. Con il nuovo millennio le stagioni con-certistiche si riducono ad alcune serate nel periodo gennaio/maggio ma l'Associazione "Amici della Musica" di Galliate, nonostante le difficoltà, vive ancora e festeggia i suoi trent'anni di attività.

Lo staff organizzativo al termine della conferenza
stampa di presentazione del 1 settembre 2011

Davide Ferrari, Sindaco di Galliate e il M° Mauro Trombetta

Laura Bozzola, assessore alla Cultura

 

PARTE PRIMA -- PARTE SECONDA

Le varie edizioni :


Sabato 13 settembre 2014
Gioachino Rossini - IL BARBIERE DI SIVIGLIA
Orchestra Filarmonia Veneta
Direttore: Francesco Ommassini
http://www.concertodautunno.it/140913-galliate-barbiere/140913-barbiere1.htm

Sabato 7 settembre 2013
Recital lirico
Orchestra Filarmonia Veneta
Direttore: Francesco Ommassini
http://www.concertodautunno.it/130906-galliate/130906-galliate.htm

Sabato 8 settembre 2012
Pietro Mascagni CAVALLERIA RUSTICANA
Orchestra filarmonici dei Colli Morenici
Coro Schola Cantorum San Gregorio Magno di Trecate
Maestro del coro Mauro Rolfi
Maestro concertatore e direttore d'orchestra Gioele Muglialdo
http://www.concertodautunno.it/120908-cavalleria/cavalleria-120908.htm

Domenica 11 settembre 2011
Giuseppe Verdi NABUCCO
Corale Santa Cecilia di Galliate
Schila Cantorum San Gregorio Magno di Trecate
Maestri dei doro
Paolo Beretta e Mauro Rolfi
Orchestra Regionale Filarmonia Veneta
Direttore Mauro Trombetta
http://www.concertodautunno.it/110911-nabucco/nabucco-110911-1.htm


 


 

Servizio fotografico di Fabio Borsani

 

Realizzazione pagina web di Mario Mainino

torna alla pagina precedentemente consultata

www.concertodautunno.it
sito per i musicisti e gli amanti della musica classica, dell'opera lirica e del teatro a cura di
Mario
da Vigevano

 

Copyright © Mario Mainino Vigevano PV Agg.del 12/09/2015
Copia quello che vuoi, ma per favore cita da dove lo hai preso !!