Per domande o commenti scrivere a:


info@concertodautunno.it
mariomainino@gmail.com

 

www.concertodautunno.it
sito per i musicisti e gli amanti della musica classica, dell'opera lirica e del teatro a cura
di
Mario Mainino da Vigevano
"nulla esprime la bellezza e i sentimenti come l'Opera"

concertodautunno locandine

riepilogo delle stagioni
Associazione ACCADEMIA di Voghera
FESTIVAL ULTRAPADUM
18 anni di musica en plein air


Edizione 2010
Per informazioni nei giorni dei concerti:
0383.46918 - 335 6680112 - 349 1880328

Il Festival è stato presentato alla stampa nel corso della giornata del 3 giugno, si presenta con un ricco calendario di appuntamenti che toccheranno diverse località di interesse culturale e paesaggistico delle province di Pavia ma non solo.

Info per il pubblico

Società dell’Accademia di Voghera, tel: 0383/46918, 335/6680112, 349/1880328 www.festivalultrapadum.com

Agenzia Réclam – Pavia, tel: 347/7264448 - 346/0569658

Mail: agenziareclam@gmail.com  - www.agenziareclam.it

Ufficio Stampa: Silvia Trovato Comunicazione

348/0006859, 02/45.48.41.90, info@silviatrovato.com

 
FESTIVAL ULTRAPADUM
Natale
Musica in itinere dall’8 al 22 Dicembre 2010

Sabato 11 Dicembre 2010, ore 21
Gospel & Spiritual
Coro Incontrotempo
Chiesa Parrocchiale SS Marcellino, Pietro, Erasmo - Canneto Pavese (Pv)
Ingresso 5 euro
info: 335/66.80.112, 349/18.80.328

programma

Go Tell It On The Mountain
Joshua Fit The Battle of Jericho
This Little Light Of Mine
I'm Gonna Sing
Swing Low, Sweet Chariot
Poor Man Laz'rus
Wade In The Water
Give Me Jesus
Walk a Mile
Nine Hundred Miles
Didn't My Lord
Sing Alleluia
Hark The Herald
Festival Deck The Hall
Jingle Bells

Per la seconda tappa dedicata al Natale, il Festival Ultrapadum approda in quel di Canneto Pavese con un concerto dedicato a gospel e spirituals della tradizione americana. L'appuntamento è per sabato 11 nella Chiesa dei Santi Marcellino, Pietro ed Erasmo che in questa occasione si trasforma in teatro per ospitare il Coro Incontrotempo, ensemble nato nel 2003 con finalità amatoriali ma che nel giro di pochi anni è diventato gruppo dal repertorio ampio che spazia dal gospel al jazz e al pop.


Domenica 12 Dicembre, ore 21
White Christmas
Alessia Martegiani e Maurizio Di Fulvio Trio
Chiesa S. Michele Arcangelo, Rocca de' Giorgi (Pv)
Ingresso ad offerta
info: 335/66.80.112, 349/18.80.328

Questi i brani in programma:
M. Di Fulvio, Romance Style
Sting, Fragile
A.C. Jobim, Corcovado
J. F. Wade, Adeste Fidelis
A. Harold, Over the rainbow
M. Di Fulvio, Django memories
P. Nogueira, Bachianinha
F. Schubert, Ave Maria
B. Howard, Fly me to the moon
F.X. Gruber, Silent Night
I. Berlin, White Christmas

Alessia Martegiani e Maurizio Di Fulvio Trio saranno i protagonisti del concerto che domenica 12 Dicembre si terrà in quel di Rocca De' Giorgi, terza tappa del Festival diretto da Angiolina Sensale.
Un concerto che celebra il Natale attraverso standard famosi quali la White Christmas di Irving Berlin (tra i più grandi compositori americani) ma anche brani pop come Fragile di Sting o il Brasile di Jobim, in uno scenario suggestivo quale quello della chiesa di San Michele Arcangelo.
I musicisti proposti dal Festival Ultrapadum per questa serata hanno ricevuto elogi dalle più importanti testate giornalistiche internazionali per l'eleganza strumentale e il sound inconfondibile. Ospiti dei maggiori festival internazionali, si esibiscono in performances intense e cariche di pathos.


Lunedì 13 Dicembre 2010, ore 21
Da Natale a Capodanno: note di festa
Kiev's String Orchestra
Teatro Arlecchino, via XX Settembre Voghera (Pv)
Ingresso: 10 euro, ridotto 8 euro
info: 335/66.80.112, 349/18.80.328

Questo il programma completo:

A. Corelli, Concerto per la notte di Natale
Strenna di canti natalizi, Astro del Ciel, Quando nascette ninno,
Adeste Fidelis, Bianco Natale, In notte placida,
Tu scendi dalle stelle, We wish you a merry Christmas
J. Strauss, Chinese Galop, Annen polka
N. Rota, Romeo e Giulietta
J. Strauss, Voci di primavera, Seftzer Galop, Trisch trasch polka,
Sul bel Danubio blu, Radestky March

Le abbiamo viste protagoniste di due dei concerti più applauditi della kermesse estiva diretta da Angiolina Sensale: è la Kiev's String Orchestra, orchestra interamente femminile protagonista di quasi mille concerti in giro per il mondo, tra cui anche quelli dell'estate 2010 a Montescano e a San Sebastiano Curone.
Questa volta l'ensemble ucraino sarà protagonista del concerto che il Festival Ultrapadum Natale 2010 porterà a Voghera lunedì 13 Dicembre: in scaletta i classici del repertorio natalizio ma anche il Concerto per la Notte di Natale di Corelli, brani di Strauss e di Nino Rota.
La manifestazione è organizzata dagli Amici della Musica Città di Voghera, dall’Agenzia Réclam di Pavia e in collaborazione con il Comune di Rocca De' Giorgi.

Al termine dello spettacolo il pubblico potrà brindare insieme agli artisti


Sabato 18 Dicembre 2010, ore 21
Classico con brio
Coro Cantus Firmus
Chiesa di San Valeriano, Robbio (Pv)
Ingresso libero
info: 335/66.80.112, 349/18.80.328

Programma:

Orlando di Lasso (1532-1594) : Resonet in laudibus
Traditional Christmas Carols (arr. R. Beccaria): Sa Maman l’appelait Jesus/God rest you merry gentlemen/O little town of Bethlehem/The little drummer boy
Traditional (arr. G. Keating): The twelve days of Christmas
Pierpoint (arr. R. Beccaria) : Jingle Bells
Michael Praetorius (1571-1621) : Es ist ein Ros' entsprungen
Irving Berlin : White Christmas
Traditional (arr. Bob Chilcott): The gift
Margaret Doureaux : Clean heart
Billy Joel : And so It goes
Billy Joel (arr. R. Beccaria): Lullaby
Duke Ellington – Billy Strayhorn (arr. P. Kuhn): The Creole Love Call
Toni Wine – Carole Bayer Sager (arr. P. Lawson): A Groovy Kind of Love
Traditional Christmas Carols (arr. R. Beccaria): Deck the hall

La rassegna natalizia di Ultrapadum giunge alla sua quinta tappa in quel di Robbio per proporre al suo pubblico il concerto "Classico con Brio" insieme all'ottetto vocale piemontese Cantus Firmus, diretto da Roberto Beccaria.
"Una rassegna - sottolinea il direttore artistico - che si impegna a favore dell'Oltrepo Pavese, da cui prende il nome, per estenderne visibilità oltre i confini, allineandolo a percorsi turistici di interesse nazionale". Da qui la scelta di uno spazio come quello della Chiesa di San Valeriano che per una sera lascia il suo abito religioso per trasformarsi in teatro.
La kermesse musicale itinerante diretta da Angiolina Sensale dà appuntamento per sabato 18 Dicembre alle ore 21 nell' antica chiesa abbaziale benedettina di San Valeriano: un palcoscenico suggestivo quello della chiesa di Robbio, dove il coro Cantus Firmus eseguirà brani sacri e profani a 5, 6, 8 voci dal periodo rinascimentale fino a gospel e spiritual, brani jazz e musica pop dei giorni nostri.
La manifestazione è organizzata dagli Amici della Musica Città di Voghera, dall’Agenzia Réclam di Pavia in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Robbio.
Al termine dello spettacolo il pubblico potrà brindare insieme agli artisti.

A proposito della Chiesa di San Valeriano
La chiesa di S. Valeriano faceva parte di un antico priorato cluniacense del sec. XI. La grandiosità della sua struttura è indice dell'importanza della sua funzione sulle rotte europee per la Francia ed il Nord - Europa ed in senso inverso per Roma, la così detta "via francigena o romea". Ricco di donazioni terriere imperiali e feudali, il monastero con tutte le sue strutture, doveva garantire gratuitamente sosta e ristoro materiale e spirituale, ai messi imperiali e papali. Più volte fu saccheggiato dalla soldataglia dei vari eserciti che si combattevano. Anche la chiesa fu sacrilegamente violata e distrutta nel corso dei secoli . L'interno è a tre navate e il suo schema planimetrico riflette il disegno a croce latina. Comparata ad altre similari costruzioni in Piemonte ed in Lombardia, riflette un disegno tardo romanico lombardo sia per il modello a "sala", che per la facciata riconducibile alla tipologia "a schermo" come ad altri fondamentali canoni architettonici del romanico classico. E' dedicata a San Valeriano, vescovo di Abbenza (Tunisia) che morì nella persecuzione di re Genserico nel 460. I cristiani, all'epoca dell'invasione musulmana, ne portarono la salma, con quella di S. Agostino, prima in Sardegna e poi a Pavia. La chiesa, diroccata nella parte absidale, è stata resa officiabile con la chiusura operata a termine delle navate e utilizzando lo spazio disponibile per le funzioni sacre.


Domenica 19 Dicembre 2010, ore 21
Sherrita Duran
in concerto
Gospel e classici del Natale
Chiesa Parrocchiale S. Andrea Apostolo, Castana (Pv)
Ingresso ad offerta
info: 335/66.80.112, 349/18.80.328

Programma:

Amazing grace
His eye is on the sparrow
This little light of mine
Amen
Down by the riverside
Wade in the water
When you believe
Yes Jesus love me
Bridge over troublewater
Silent night
O holy night
When the saints go marching in
Goin’ up yonder
Jingle bells
White Christmas
Oh happy day

Una voce calda, come la sua California, un timbro morbido e vellutato del tutto particolare, un'estensione e una tecnica che le permettono di essere versatile in diversi stili musicali. Sherrita Duran è la protagonista del concerto che si terrà domenica 19 Dicembre 2010 a Castana, terz'ultimo appuntamento nell'ambito della rassegna natalizia del Festival Ultrapadum.

Un vero e proprio caleidoscopio vocale quello della soprano americana - definita dal critico musicale del Corriere della Sera Mario Luzzato Fegiz "soprano acrobatico, una forza della natura" - che darà prova della sua potenza timbrica in un repertorio di gospel e classici del Natale ma anche brani della tradizione cantautorale americana degli anni Settanta quali "Bridge Over Troubled Water" di Simon&Garfunkel.



 

 

 

FESTIVAL ULTRAPADUM
Estate
Programma di questa edizione


10 Giugno 2010_06 (Giovedì ore 21.00)

Serata di gala conclusiva
del II° Concorso Internazionale di canto
“Alfredo Giacomotti”
Auditorium Collegio Ghislieri, Piazza del Papa – Pavia
Ingresso € 10,00.

L’appuntamento inaugurale della 18a edizione del Festival Ultrapadum coincide quest’anno con la fase finale del II° Concorso Lirico Internazionale “Alfredo Giacomotti”, in particolare, con la serata di gala che si terrà Giovedì 10 giugno alle ore 21 presso l’Auditorium del Collegio Ghislieri di Pavia. Ospiti d’eccezione per questa serata saranno il baritono Silvio Zanon e la soprano Chiara Angella accompagnati da Leonardo Nicasso al pianoforte.
Organizzato dalla Società dell’Accademia di Voghera in collaborazione con il Conservatorio “F. Vittadini” di Pavia e con l’Associazione Amici della Musica di Voghera, il Concorso Lirico Alfredo Giacomotti è articolato in tre fasi eliminatorie nel corso di altrettante serate (8, 9 e 10 giugno).
I candidati, giovani cantanti italiani e stranieri che non abbiano superato il trentanovesimo anni di età, dovranno superare due prove eliminatorie per accedere alla finale.
Nella serata del 10 giugno i finalisti si esibiranno nel corso del concerto inaugurale di Ultrapadum 2010, presso l’Auditorium Collegio “Ghislieri” di Pavia.
Al termine del concerto la commissione giudicatrice stilerà la graduatoria in base alla quale verranno assegnati i premi al primo, secondo e terzo classificato. Quest’anno verrà anche assegnato il Premio Speciale “Alfredo Giacomotti” per la miglior voce grave maschile.
L’edizione 2009 del Concorso, ha registrato oltre 100 partecipanti provenienti da quindici nazioni.

Silvio Zanon, baritono
Chiara Angella, soprano
Leonardo Nicassio, pianoforte



11 Giugno 2010_06 (Venerdì)

ore 21.15
“Electric Musical”
Sports Time – Tennis Club – Via Sturla, 8 - Voghera
Buffet + Concerto: ore 19,30 (20 €); solo concerto: ore 21,15 (10 €)
Prenotazioni: 0383/36.87.17.

La seconda serata della 18a edizione del Festival Ultrapadum si ferma a al Tennis Club Sports Time di Voghera, dove, Venerdì 11 giugno alle ore 21.15, si terrà lo spettacolo “Electric Musicals”. Il musical è ideato dal noto chitarrista modenese Andrea Candeli con regia, scenografia e costumi di Chris Channing.
Lo spettacolo racconta la storia del Musical attraverso un viaggio creato dagli artisti che ha come tappe una selezione accurata di brani tratti da opere come: Hair, Jesus Christ Superstar, The Rocky Horror Picture Show, La piccola bottega degli orrori, Il Ballo del Vampiro, Cats e tanti altri.
Questa serata speciale richiama la gioia, le emozioni, la musica, la libertà che è stata espressa nel teatro musicale dalla grande ‘Summer of Love’ del ’67 fino ai giorni nostri. Lo spettatore viene così a conoscere le tappe principali di un genere che si può definire una fusione tra opera e musica pop.

Il programma della serata:
Acquarius “Hair”
Good Morning, Starshine “Hair”
Daydreams “James e la Pesca Gigante”
I Know Him So Well “Chess”
Heaven on Their Minds “Jesus Christ, Superstar”
Everything’s Alright “Jesus Christ, Superstar”
I Don’t Know How to Love Him “Jesus Christ, Superstar”
I Got Life “Hair”
Suddenly Seymour “Little Shop of Horrors”
Sweet Transvestite “The Rocky Horror Picture Show”
Memory “Cats”
Total eclipse of the Heart “Ballo del Vampiro”
Somewhere “West Side Story”
The Origin of Love “Hedwing & The Angry Inch”
Fame “Fame”
Chris Channing. cantante
Elisa Pau. cantante
Andrea Candeli, chitarra classica
Michele Serafini, flauto e tastiere
Raffaele Veronesi, batteria
Tommaso Di Giorno, bassista

Prima del concerto sarà possibile cenare: Buffet + Concerto: ore 19,30 (20 €); solo concerto: ore 21,15 (10 €). Prenotazioni: 0383/36.87.17.
 


13 Giugno 2010_06 (Domenica ore 21.15)

“Soli Deo Gloria”
Schola Regina Pacis Baroque Ensemble
Percorso di musica sacra attraverso l’epoca barocca
Chiesa di Santa Marta – Broni (PV) - Ingresso libero

Al termine del concerto degustazione di vini Doc e prodotti tipici locali
Il Comune di Broni ospita la terza tappa del Festival Ultrapadum, dove Domenica 13 giugno 2010 alle ore 21.15, nella cornice della Chiesa di Santa Marta, si esibirà il coro Schola “Regina Pacis” Barocque Ensemble diretto dal maestro bronese Enrico Vercesi. Le voci sono: Francesca Paiola, soprano; Stefania Ferrari, soprano; Marcello Moroni, contralto; Simone Quaroni, organo.

Il programma della serata prevede l’esecuzione di brani di musica sacra dei maggiori compositori:
J. S. Bach: Corale “Jesus bleibet meine freude” (dalla Cantata BWV 147);
D. Buxtehude: Cantata “In te Domine speravi”;
A. Vivaldi: Gloria RV 589 in Re maggiore;
J. Pachebel: Canon & Giga in Re maggiore;
G. de Bouzignac: Ave Maria (scena sacra dell’Annunciazione);
O. Pitoni: Cantate Domino.
Schola “Regina Pacis” ( www.scholareginapacis.it )
Enrico Vercesi, direttore d’orchestra


15 Giugno 2010_06 (Martedì)
Cowboys’ Guest Ranch - Voghera
Made in Usa
Jesse Kalin Carson & Friends
Serata di musica e balli country & western
Cowboys Guest Ranch – Voghera (PV) - Ingresso libero
Al termine del concerto degustazione di vini Doc e prodotti tipici locali

Il Comune di Voghera ospita la quarta tappa del Festival Ultrapadum, Martedì 15 giugno 2010 alle ore 22, presso il Cowboys’ Guest Ranch di Voghera si terrà lo spettacolo “Made in Usa”. Una serata all’insegna della musica e dei balli country & western, grazie alla partecipazione di alcuni dei maggiori interpreti di questo genere, come la voce e la chitarra di Jesse Kalin Carson, il basso di Ruben Minuto, la batteria di Chet Falzerano e la chitarra di Marco Rovino. Jesse Kalin Carson, cantante, compositore e chitarrista, cresciuto in Lake Tahoe, California, da oltre 20 anni suona e si esibisce con la sua band Cool Black Cattle, una band ormai storica nell’area californiana dove ha vinto per sei volte il premio come migliore band e miglior cantante. Kalin Carson è un vero musicista di roots americano, alla testa dei Cool Black Cattle ha realizzato due CD con brani originali. “Move on“ nel 2002 la sua hit è passata in tutte le radio nazionali e è la sigla dello show televisivo della ABC “Knock first”. Jesse ha appena realizzzato il secondo CD "A Long Way To Go" (scritta a due mani con David Musser) che si preannuncia come una nuova hit. Le sue maggiori influenze sono Van Morrison, Crosby Stills Nash and Young, fino a Edwin McCain. Jesse torna in Europa dopo molti anni, e porta l’occasione di gustare un vero pezzo di musica roots americana. Jesse sarà accompagnato da Ruben Minuto al basso, un mago dello strumento che collabora da anni con moltissimi artisti Statunitensi fra i quali: Jason Reed, Cindy Calmenson, David Wolfenberger, Ashleigh Flynn, Doug Jay oltre a Steve Arvey nel campo del Blues; alla batteria da San Francisco l’esperto Chet Falzerano e Marco Rovino dei Southlands alle chitarre.

18 Giugno 2010_06 (Venerdì)
Casteggio (Tenuta Pegazzera)
Fascino Gitano

19 Giugno 2010_06 (Sabato)
Cura Carpignano Villa Imbaldi
Passeggiando per Broadway

20 Giugno 2010_06 (Domenica) Pomeriggio
Broni
Cantina ( Le Valli D'oltrepo)
10 Km Di Musica - Quartetto di Spoleto

24 Giugno 2010_06 (Giovedì)
Montebello D. Batt. Teatro Soms
Progetto Flagstaff In Fidenza

25 Giugno 2010_06 (Venerdì)
Silvano Pietra
Chiesa Di S. Maria E S. Pietro
Concerto Lirico

26 Giugno 2010_06 (Sabato)
Pieve Porto Morone Piazza San Vittore
Storie Aperte

26 Giugno 2010_06 (Sabato)
I Viaggi All'arena Di Verona
“Madama Butterfly”

27 Giugno 2010_06 (Domenica)
Rivanazzano
Parco Brugnatelli
Operetta : Cin Ci La'
Allestimento Completo

4 Luglio 2010_07 (Domenica)
Arena Po
Chiesa Di S. Giorgio Martire
Petite Messe Solennelle Di Rossini

8 Luglio 2010_07 (Venerdì)
Borgo Priolo Torre Del Monte
La Spagna di Garcia Lorca
Andrea Candeli chitarra
Corrado Ponchiroli voce, percussioni
Michele Serafini flauto
Chiara Guerra ballo, palmas
Ingresso 8 euro

Il progetto, ideato e coordinato dal M° Andrea Candeli, è un itinerario musicale attraverso le canzoni e le composizioni poetiche di Federico Garcia Lorca. La chitarra accompagnerà lo spettatore in un viaggio sentimentale, al- la scoperta delle creazioni mitiche, come la figura del “gitano” e del torero fuoriuscite dalla penna del poeta più sensibile. Sono arie dai forti colori locali intrise di tutte le varianti del dolore sempre dominato dall’amore e dalla morte, dove l’eterna domanda, tipicamente lorchiana, rimane sempre senza risposta. E’ una trasposizione artistica di quell’ Andalusia gitana ricca di tradizioni folkloristiche culturali, fortemente dominate da colori e sentimenti, capaci di trasmettere emozioni tanto profonde nella loro semplicità primitiva. Il progetto ha dunque l’ambizione di tracciare un filo conduttore storico-musicale di una tradizione tanto ricca ma ancora poco conosciuta, attraverso la musica, il ballo, il canto dell’Andalusia e i versi scritti da Federico Garcia Lorca.

E' previsto un servizio navette diretto alla località del concerto, nella frazione di Torre del Monte, a partire dalle ore 20. Per informazioni: Società dell’Accademia di Voghera, tel: 0383/46918, 335/66.80.112, 349/18.80.328, www.festivalultrapadum.com.

Programma della serata:
F. Garcia Lorca Romance Pascual de los pelegrinitos
G. King Moorea
F. Garcia Lorca Anda Jaleo
Poesia La sevillana
F. Garcia Lorca Sevillanas
Poesia A Manuel De Falla
M. De Falla Danza ritual del fuego
F. Garcia Lorca El cafè de Cinitas
R. Dyens Saudade n° 3
Poesia Zorongo gitano
F. Garcia Lorca Zorongo gitano
P. De Lucia Mediterranean Sundance
F. Garcia Lorca La Tarara

10 Luglio 2010_07 (Sabato)
Barbianello Palazzo Nocca
Alex Pettinaroli e Mimmo Ruggiero

12 Luglio 2010_07 (Lunedì)
San Damiano
Piazza M. Dallape’
Concerto Sinfonico – Estonia National Orchestra

16 Luglio 2010_07 (Venerdì)
Torrazza Coste Villa Destefanis
Extravaganze per Flauto e Fisarmonica

17 Luglio 2010_07 (Sabato)
Gremiasco
P.zzetta Della Chiesa
Sabrina Gasparini In Concerto

18 Luglio 2010_07 ore.17 (Domenica)
Romagnese Parco Ai Faggi
Orchestra Da Camera Di Voghera

18 Luglio 2010_07 (Domenica Ore 21)
Rocca De' Giorgi Villa Vistarino
Orchestra Olandese

19 Luglio 2010_07 (Lunedì)
Montalto Pavese
Piazza V. Veneto
Coro Di Stato Delle Isole Bahamas

22 Luglio 2010_07 (Giovedì)
Cigognola Piazza Castello
Orchestra Dniepropetrosk e Solisti

23 Luglio 2010_07 (Venerdì)
Stradella Agriturismo
Cozzani -Campi

24 Luglio 2010_07 (Sabato)
Castana
Omaggio a Pino Calvi

25 Luglio 2010_07 (Domenica)
Oliva Gessi Antica Corte Co Da Dla’
Gala’ Lirico Sinfonico
Filarmonica Nazionale di Dneprpetrovsk (Ucraina)
Ingresso ad offerta

Sophie Gordeladze, soprano
 

Melitta Lintner, soprano

Orchestra Filarmonica di Dnepropetrovsk

Ancora musica sotto le stelle in compagnia della Filarmonica Nazionale di Dnepropetrovsk diretta da Viktor Olejnik: dopo l’appuntamento di Cigognola di giovedì scorso, l’orchestra ucraina torna ad essere protagonista di uno dei principali appuntamenti in calendario della 18ma edizione di Festival Ultrapadum, il Galà Lirico Sinfonico che si tiene ogni anno nell’incantevole cornice dell’Antica Corte Cò da Dlà nel borgo di Oliva Gessi domenica 25 Luglio alle 21,15.
In programma ouvertures, arie e duetti del melodramma italiano interpretate dai vincitori del Concorso Lirico Internazionale “Alfredo Giacomotti”: le soprano Sophie Gordeladze e Melitta Lintner.
Merita particolare attenzione la location: l’Antica Corte da Dlà dal 1999 si trasforma per una notte in palcoscenico sotto le stelle e dà vita ad una grande serata con la musica sinfonica e lirica, esempio di come il territorio oltre padano possa essere valorizzato e fruito dal pubblico attraverso eventi culturali di grande richiamo. Suggestivo anche il tragitto per arrivare alla meta che si percorre costeggiando il muro della villa padronale ricoperto di cespugli di capperi fioriti.
Come per ogni appuntamento del festival itinerante Ultrapadum, gli organizzatori hanno previsto l'allestimento di un banco d’assaggio di prodotti dell'Oltrepò Pavese: nello specifico sarà possibile degustare del Riesling di Oliva offerto dai produttori di Oliva Gessi e biscotti tipici della zona.

26 Luglio 2010_07 (Lunedì)
Salice Terme Chiesina della Natività
Quintetto Ottoni

30 Luglio 2010_07 (Venerdì)
Breme Chiostro Abb. S. Pietro
Concerto con Daria Masiero e Alessandro Marangoni

31 Luglio 2010_07 (Sabato)
Valverde Campo Sportivo
Carmen di G.Bizet
Allestimento Completo

1 Agosto 2010_08 (Domenica)
Corvino S. Quirico Castello
In…Canto

2 Agosto 2010_08 (Domenica) Ore 17
Santa Margherita Staffora Chiesa
Duo Cirillo - Sensale

3 Agosto 2010_08 (Martedì)
Montescano
Piazza F. Missaga
Noche De Tango con l’Orchestra Di Kiev, Sax e Ballerini

5 Agosto 2010_08 (Giovedì)
S. Sebastiano Curone Piazza Solferino
Musiche da Oscar

7 Agosto 2010_08 (Sabato)
Valverde
P.Zza Della Resistenza
Alberto Patrucco: Chi Non La Pensa Come Noi (Musica e Cabaret)

7 Agosto 2010_08 (Sabato)
I Viaggi All'arena Di Verona
“Il Trovatore”

8 Agosto 2010_08 (Domenica) Ore 16,15.
Pian Del Poggio Chiesina
Duo Giuffredi Scabbia

8 Agosto 2010_08 (Domenica) Ore 21
Cegni Sala Delle Feste
Cegni Trad 2010

10 Agosto 2010_08 (Martedì)
Codevilla
C/O – Montelio
Trio Calliope

11 Agosto 2010_08 (Mercoledì)
Lardirago Castello
Omaggio a Chopin

12 Agosto 2010_08 (Giovedì)
Garbagna
Piazza P. Doria
Wind Ensemble

14 Agosto 2010_08 (Sabato).
Osservatorio Astronomico Ca' Del Monte - Cecima
Duo Zubisky – Casadei

15 Agosto 2010_08 (Domenica).
Valverde P.zza Della Resistenza
Carosello Napoletano

21 Agosto 2010_08 (Sabato)
Montecalvo Vers. Sagrato Chiesa
Gala Lirico: Grande Orchestra Sinfonica degli Urali con Leonardo Quadrini

22 Agosto 2010_08 (Domenica)
Bagnaria Piazza
Etnoacustica Ensemble

27 Agosto 2010_08 (Venerdì)
Fombio Castello
Lirica e Follia

4 Settembre 2010_09 (Sabato)
Castelletto Di Branduzzo
Proloco
FereBandAperta (FBA) e Meet The Faires

5 Settembre 2010_09 (Domenica) Ore 16.00
Lirikabaret
con Pippo Santoanastaso, Claudia Minozzi, Silvia Felisetti, Claudio Corradi
e il Quintetto Cammerton
Palazzo Arnaboldi - Campospinoso (PV) Ingresso libero

5 Settembre 2010_09 Ore 21,15
Castello D'agogna Castello
I got rhythm
Omaggio a George Gershwin
con la Blue Bandita, le voci soliste Brunella Boschetti e
Claudio Borroni e il duo pianistico Antonella Moretti e Mauro Ravelli
Direttore e solista: Gilberto Tarocco
Castello di Piazza Vittorio Emanuele - Castello d'Agogna (PV)
Ingresso 10 euro

VEDI IL FOTOSERVIZIO...

I got rhytm è un omaggio al grande compositore americano autore di capolavori quali Rhapsody in Blue e Porgy and Bess. In scaletta Porgy and Bess Suite, I can’t take started, Let’s call the whole thing off, Someone to watch over me, They can’t take that away from me, I got rhythm Variations e Rhapsody in Blue. Il cortile del Castello sarà lo scenario dove rivivere le atmosfere metropolitane del grande compositore americano grazie alla Blue Bandita (orchestra di 18 elementi) e alle voci di Brunella Boschetti e Claudio Borroni accompagnate dal duo pianistico composto da Antonella Moretti e Mauro Ravelli, qui diretti da Gilberto Tarocco autore delle elaborazioni di I got rhytm variations e Rhapsody in blue.

10 Settembre 2010_09 (Venerdì)
S.Alessio Con Vialone Sagrato Chiesa
Nino Rota, ensemble
Tiziana Santarelli, soprano
Giannina Guazzaroni, violino
Federica Torbidoni, flauto
Diletta Dell'Amore, oboe e corno inglese
Cecilia Amadori, violoncello
Deborah Vico, pianoforte

Cinema & Musica I suoni dell'immagine e l'immagine dei suoni: il pubblico potrà rivivere le emozioni dei capolavori della 'settima arte' grazie alla magica voce del soprano Tiziana Santarelli - accompagnata dal Nino Rota Ensemble - e attraverso le immagini dei momenti più emozionanti delle pellicole che hanno segnato la storia del cinema. Il sagrato della chiesa parrocchiale si trasformerà in una sorta di caleidoscopio di musica, voci e immagini.

Un tributo al cinema e a quei compositori che hanno messo magistralmente in musica le immagini e le storie, contribuendo a rendere i film capolavori ed immaginario collettivo: Nino Rota, Andrew Lloyd weber, Ennio Morricone, Michael Nyman, Nicola Piovani, solo per citare alcuni dei protagonisti a cui la serata di venerdì 10 settembre dedica un tributo.

Il Nino Rota Ensemble è un sestetto tutto femminile composto dal soprano Tiziana Santarelli, da Giannina Guazzaroni (violino), da Federica Torbidoni (flauto), da Diletta dell'Amore (oboe e corno inglese), da Cecilia Amadori (violoncello) e da Deborah Vico (pianoforte): nato in occasione delle celebrazioni dei 100 anni del cinema, è composto da musiciste unite dalla comune passione per la musica e per il cinema.

programma:

A. Silvestri Forrest Gump
N. Rota Amarcord
E. Morricone Nuovo Cinema Paradiso
E. Morricone Metti una sera a cena
E. Morricone Mission
H. Mancini Moon River (da “Colazione da Tiffany”)
N. Rota La Strada Suite
N. Piovani La vita è bella
J. Horner My heart will go on (da “Titanic”)
M. Nyman Lezioni di Piano
E. Morricone C’era una volta il West
J. Kander Cabaret
D. Vico Giulietta’s dream
D. Parton I will always love you (da “The Bodyguard”)
E. Morricone La leggenda del pianista sull’oceano
A.L. Webber Memory (dal musical “Cats”)
N. Rota 8 1/2

12 Settembre 2010_09 (Domenica)
Chiusura Festival Dei Saperi
Piazza del Carmine, Pavia
Libertà e arbitrio:oppressori e vinti
Raffaella Battistini,soprano
Mario Pagano, tenore
Orchestra Sinfolario
Coro Amintore Galli diretto da

Roberto Gianola, direttore d'orchestra
 

VEDI IL FOTOSERVIZIO...

Programma
Verdi/Nabucco Ouverture, Gli arredi festivi
Mascagni/Cavalleria Rusticana Regina Coeli, Tu qui Santuzza, Intermezzo di Cavalleria Rusticana
Giordano/Andrea Chénier Improvviso di Andrea Chénier
Verdi/La Forza del Destino La Vergine degli Angeli
Verdi/I Lombardi alla Prima crociata O Signore del tetto natio
Puccini/Tosca Vissi d’arte,
Leoncavallo/Pagliacci Vesti la giubba
Verdi/Nabucco Va Pensiero
Orff/Carmina Burana Fortuna Imperatrix Mundi


Il tema del festival dei Saperi di quest’anno si presta particolarmente ad essere letto in chiave di drammaturgia musicale, dall’ ambito religioso e spirituale, a quello politico, a quello strettamente individualistico e delle relazioni interpersonali. Giuseppe Verdi, sulla scorta degli aneliti libertari risorgimentali, ci offre un’opera, che possiamo definire del riscatto: suo personale per l’improvvisa gloria che lo risolleverà dalla depressione degli anni più bui della sua vita: i celebri “anni di galera” e riscatto dei protagonisti. Nabucco è un’opera che comprende grandiosi affreschi corali, funzionali alla descrizione di sentimenti libertari così pregnanti da far attribuire al suo autore una missione patriottica riassumibile del celebre acrostico W VERDI. Dopo l’ouverture ascolteremo “Gli arredi festivi”. Siamo all’inizio dell’opera: nell’ interno del Tempio di Salomone. Ebrei, Leviti e Vergini ebree innalzano un grido disperato per la conquista da parte degli Assiri e la loro riduzione in schiavitù.
Il secondo quadro musicale ci porta in Sicilia, nella terra di Giovanni Verga, alla cui novella si ispirò Pietro Mascagni per l’opera che lo vide trionfare al Concorso Sonzogno. Le dinamiche della libertà nella Cavalleria Rusticana invadono la sfera del rapporto di coppia per presentare un eterno quesito relativo alla libertà positiva e negativa. Il patto di fedeltà sotteso alle relazioni di coppia, sancite dalla comunità in modo civile e religioso , risulta spesso in antitesi con la volontà dell’affermazione della propria libertà. Ecco scaturire gli inevitabili contrasti alimentati dalla gelosia, che , a particolari latitudini e in particolari culture, può determinare esiti drammatici.Ecco , dalla Cavalleria Rusticana lo stupendo coro iniziale: “Regina Coeli,” che ci riporta ad una Sicilia in cui la religione, con i suoi riti, permea la realtà quotidiana, costituendo un ordine superiore a cui conformare la propria esistenza.“E’ Pasqua: in chiesa non vai?” è l’imbarazzante interrogativo di Santuzza a Turiddu, nel successivo duetot ( Tu qui Santuzza”), che sottende tutta una serie di inadempienze, oltre a quella della messa, già scolpite nel cuore di una donna tradita. Al termine della scena, è ancora un anatema: “A te la mala Pasqua”, a cercare di scuotere la coscienza di Turiddu, offuscata dalla presenza di Lola.Seguirà il celebre Intermezzo di Cavalleria Rusticana, per il quale Ma scagni autorizzò l’apposizione del testo di una celebre Ave Maria, che vogliamo dedicare al magnifico luogo sacro che ci ospita,capolavoro del gotico lombardo.
La libertà, conquistata con una delle più celebri rivoluzione della storia moderna, è il tema dell’opera verista Andrea Chenier, di Umberto Giordano. Il protagonista , realmente esistito, nacque a Costantinopoli, dove suo padre era Console di Francia, ma visse e lavorò a Parigi e partecipò alla Rivoluzione fra i moderati. Fu ghigliottinato il 25 luglio 1794 alla presenza del suo peggior nemico, Robespierre, per aver cercato di tutelare l’incolumità del re Luigi XVI. Nell’aria il poeta improvvisa un canto all'amore difendendo i suoi ideali di libertà contro i costumi corrotti dell'epoca. Improvviso di Andrea Chenier.
Al centro delle vicende della Forza del destino è la discriminazione derivante dalla diversa razza e religione, che pone il rappresentante più forte in una posizione di vessazione ed arbitrio.
La protagonista è innamorata di un meticcio hidalgo, per il quale ha avuto dal padre il diniego del consenso al matrimonio. Si trova ora al Convento dove invoca la protezione della Vergine in un momento tanto drammatico (La Vergine degli angeli)
Ecco un’altra opera di Verdi, che lo vede in prima linea nella proclamazione degli ideali libertari risorgimentali: i Lombardi alla prima crociata. La situazione è sempre “specchiata” all’interno della trama. Troviamo i pellegrini e i Crociati presso il sepolcro di Rachel nel momento in cui hanno un grande impedimento , che non solo toglie la speranza di entrare in Gerusalemme ma vede la loro stessa vita in pericolo: la siccità . Per questo pregano il Signore di non diventare ludibrio alle genti e ricordano le fonti eterne,i purissimi laghi della terra lombarda.Ma le acque del fiume Siloe vengono improvvisamente individuate e questa preghiera che ha dato tanta dolcezza a tanti animi vede l'opera chiudersi felicemente con le bandiere dei crociati che sventolano su Gerusalemme (O Signore dal tetto natìo).
Vero e proprio dramma della libertà violata è la Tosca di Giacomo Puccini: non solo per l’accanimento di Scarpia verso un prigioniero Cavaradossi,ma per la tortura psicologica della protagonista. Quella di Scarpia è una vera e propria dittatura: la ragione di stato diventa secondaria rispetto alle sue personali passioni. In questo momento Tosca , in una delle pagine più commoventi del melodramma verista, si chiede perché la Madonna la ricompensi in modo così ingrato della sua dedizione ed osservanza dei precetti (Vissi d’arte).
Pagliacci Il prossimo brano ci introduce nel mondo del teatro: una finzione nella finzione, come nel caso di Tosca: lei cantante d’opera e qui, Canio, pagliaccio di un circo ambulante. La professione dell’attore è dionisiaca, nel ricercare un altro da sé, in cui perdersi a tal punto da perdere la libertà di essere sé stessi.In questa struggente aria Canio lotta proprio per ricuperare la libertà di soffrire da uomo vero, senza la consueta frapposizione di un palcoscenico su cui esorcizzare la paura di vivere e di morire. Come ogni sera dovrà ridere delle schermaglie amorose delle commedie della compagnia, ma il suo riso è amaro, come le lacrime che gli rigano il volto sciogliendo il trucco (Vesti la giubba).
Ancora Nabucco, con un coro così celebre, da aver rischiato di diventare inno nazionale:Sulle sponde dell'Eufrate gli ebrei, sconfitti e prigionieri, ricordano con nostalgia e dolore la cara patria perduta .Il Pontefice Zaccaria li incita a non piangere e profetizza una dura punizione per il loro nemico: il Leone di Giuda sconfiggerà gli assiri e distruggerà Babilonia (Va pensiero).
Il programma si conclude con un celebre brano dei Carmina Burana di Orff, che sembrano offrire un messaggio risolutorio di cento possibili quesiti e diaologhi su libertà e libero arbitrio. Al di là della volontà dell’uomo e degli sforzi per raggiungere i suoi obiettivi, esiste un potere arcano, che domina tutto e tutti: la Fortuna, che l’iconografia del mito descrive come una ruota, mobile , ma immutabile, tra i destini degli uomini (Fortuna Imperatrix mundi).

NOVITA' 2010
Venerdì 17 Settembre 2010 ore 21,15
Tenorissimi!
Spettacolo lirico con brani dedicati all'opera, all'operetta e
alla canzone napoletana. nell'ambito della rassegna
Settembre Musicale a Salice Terme
Paolo Antognetti, Mauro Pagano, David Righeschi, al pianoforte Angiolina Sensale
Auditorium Centro "E. Diviani"
via Damiano Chiesa
Salice Terme (Pavia)
Posto unico 10 euro
Prenotazioni: 349.1880328 - 335.6680112
Per info: Ufficio I.AT della provincia di Pavia 0383-91207

Settembre musicale a Salice Terme
17-23-30 Settembre 2010
Auditorium Centro "E. Diviani"
via Damiano Chiesa
Salice Terme (Pavia)
Posto unico 10 euro
Prenotazioni: 349.1880328 - 335.6680112
Per info: Ufficio I.AT della provincia di Pavia 0383-91207

Salice Terme, rinomata località termale dell'Oltrepò Pavese, si avvia verso un settembre all'insegna della musica di qualità e di interpreti d'eccezioni: venerdì 17 Settembre prende il via infatti il Settembre Musicale a Salice Terme, piccolo festival dedicata al melodramma e all'operetta organizzato dagli Amici della Musica Città di Voghera e patrocinato dalla Pro Loco di Salice Terme e dal Comune di Godiasco.
3 concerti che si terranno presso l'auditorium centro "E. Diviani" di via Damiano Chiesa. Si parte venerdì 17 alle ore 21,15 con Tenorissimi! spettacolo lirico con brani dedicati all'opera, all'operetta e alla canzone napoletana. Ad avvicendarsi sul palcoscenico allestito presso l'auditorium, accompagnati al pianoforte da Angiolina Sensale, i tenori Paolo Antognetti, Mauro Pagano (di recente tra i protagonisti del concerto del Festival Ultrapadum Libertà
e arbitrio: oppressori e vinti in occasione della chiusura del Festival dei Saperi di Pavia) e David Righeschi.
Si continua poi giovedì 23 settembre alle ore 21,15 con Lettere d'amore per Chopin, omaggio al grande compositore polacco di cui quest'anno ricorre il bicentenario della nascita. In programma le celeberrime mazurche, polacche e i notturni dell'autore romantico riproposte con maestria dal pianista Giorgio Costa.
A chiudere l'appuntamento musicale settembrino ...E' che donne! , originalissimo spettacolo di cabaret musicale tutto al femminile con Graziella Barbaricini, Silvia Felisetti e Martina Pezzoli, qui impegnate ad interpretare personaggi folli e sopra le righe nati dalla fervida fantasia di Pino Nugnes, collaboratore di Sandro Massimini e autore de "Il primo libro dell'operetta". Cresciute con l'operetta sui palcoscenici di tutta Italia, ci danno appuntamento per giovedì 30 settembre sempre alle ore 21,15, accompagnate al pianoforte da Angiolina Sensale.

Al termine di ogni spettacolo, brindisi e degustazioni di vini doc Oltrepò a cura dell'azienda agricola Marco Milanesi di Casteggio.
 

19 Settembre 2010_09 (Domenica)
Lomello Chiesa Di Santa Marta
Stabat Mater di Giovan Battista Pergolesi
Concerto in memoria del Maestro Mario Emilio Prussia
con il soprano Elena Bakanova, il mezzosoprano Kulli Tomingas
e il pianista Raffaele Mascolo
Chiesa di Santa Maria, Lomello (Pv)
Ingresso libero

La chiesa di Santa Maria a Lomello sarà il suggestivo teatro per la terzultima tappa della diciottesima edizione del Festival Ultrapadum: la kermesse musicale itinerante diretta da Angiolina Sensale dà appuntamento per domenica 19 Settembre alle 21,15 con lo Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi (di cui quest'anno ricorre il terzo centenario della nascita), concerto in memoria del Maestro Emilio Prussia. Il soprano Elena Bakanova e il mezzosoprano Svetlana Lifar accompagnate da Raffaele Mascolo al pianoforte faranno rivivere il testo medievale - comunemente attribuito a Iacopone da Todi - che raccontava il dolore della madre di Gesù Cristo. In programma anche alcune pagine musicali di Saint Saens, Pieroni e Bach.

C.Saint Saens - Aria “Expectans expectavi Dominum” dall’ Oratorio op.12, per Mezzosoprano
Uberto Pieroni - “Ave Maria” per Soprano e pianoforte.
Giovanni Battista Pergolesi “Stabat Mater” per Soprano e Mezzosoprano.
1. "Stabat Mater dolorosa"
2. "Cuius animam gementem"
3. "O quam tristis et afflicta"
4. "Quae moerebat et dolebat"
5. "Quis est homo, qui non fleret"
6. "Vidit suum dulcem natum"
7. "Eja, Mater, fons amoris"
8. "Fac, ut ardeat cor meum"
9. "Sancta Mater, istud agas"
10. "Fac, ut portem Christi mortem"
11. "Inflammatus et accensus"
12. "Quando corpus morietur"

Settembre musicale a Salice Terme
Lettere d'amore per Chopin
Giorgio Costa, pianoforte
23 Settembre 2010, ore 21,15
Auditorium Centro "E. Diviani"
via Damiano Chiesa
Salice Terme (Pavia)
Posto unico 10 euro
Prenotazioni: 349.1880328 - 335.6680112
Per info: Ufficio I.AT della provincia di Pavia 0383-91207
programma

Notturno in do diesis minore op. 27 n. 1
Notturno in reb maggiore op. 27 n. 2
Polacca in do minore op. 40 n. 2
Polacca in lab maggiore op. 53
Ballata n. 1 in sol minore op. 23
Ballata n. 2 in fa maggiore op. 38
Ballata n. 3 in la b maggiore op. 47
Ballata in fa minore op. 52

"Parlare di Chopin significa prima di tutto comunicare l’amore che si prova per il pianoforte - sottolinea il pianista Giorgio Costa - Ascoltare questo autore significa infatti accettare il suo lirismo, la sua tecnica, la sua devozione verso uno strumento che prima di lui non era stato sfruttato a fondo da nessuno. Chopin è riuscito con le sue composizioni a rendere il piano uno strumento unico, lo ha reso il centro dei suoi studi e della sua musica, tirando fuori da esso le sonorità e l’espressività di un’orchestra. E’ impossibile non notare che tutte le composizioni di Chopin sono per lo più dedicate al piano solo, rarissimi sono i momenti in cui riesce a concepire il piano come parte di un insieme più ampio come quello di un concerto. Il motivo di ciò è che il piano di Chopin è un’entità completa. La sua espressività è totale, così come la sua dinamica. In pratica non necessita dell’orchestra perché è capace di essere egli stesso orchestra e solista nello stesso tempo."

Domenica 10 Ottobre 2010, ore 21
Virgo - Concerto per il Duomo
diretto da Stefano Pietrocarlo con la partecipazione straordinaria
della cantante Elisa Roveda
Franca Grisoni: voce recitante;
Sergio Isonni: attore;
Luca Torciani: violino;
Daniela Gozzi: flauto;
Marco Zante: violoncello;
Alfredo Scalari: pianoforte
Spettacolo di teatro, musica e immagini
Duomo di Pavia
Ingresso a offerta
info: 335/66.80.112, 349/18.80.328, www.festivalultrapadum.com

programma:
F. Biebl, Ave Maria
F. De Andrè, Ave Maria
C. Saint-Saens, Ave Maria
G. Caccini, Ave Maria
B. De Marzi, Ave Maria
R. Hazon, Salve Mater
R. Cocciante, Ave Maria Pagana
A. Piazzolla, Ave Maria
Mons. M. Frisina, Magnificat
S. Melone, Mater Iubilaei
 

La rassegna musicale diretta da Angiolina Sensale torna nuovamente a Pavia con Virgo - Concerto per il Duomo. Palcoscenico dello spettacolo prodotto ed interpretato da Il Cortile degli Artisti sarà la basilica pavese che da ormai oltre 21 anni apre le sue porte al pubblico solo in occasioni molto speciali. L'evento di domenica è infatti parte di un calendario di iniziative volute dal Comitato "Insieme per la Cattedrale per sensibilizzare l'opinione pubblica e la città nei confronti di un monumento storico, gioiello dell'architettura italiana rinascimentale, non più fruibile a causa dei lavori di messa in sicurezza e di restauro non ancora completati seguiti al crollo dell'attigua Torre Civica il 17 marzo 1989.

 

 

Già l'emozione di vedere un’orchestra mi fa battere il cuore a duemila, ma è proprio un'emozione perché è una cosa bella e le cose belle fanno battere il cuore; è una delle forme della felicità la musica. La musica fa bene, è una cosa proprio che cura, coma la farmacia; invece d'andare in farmacia uno va in un’ orchestra, prende uno strumento, un motivo, una nota e guarisce da tutte le malattie… (Roberto Benigni). Pavia, 3 giugno 2010. Il diciottesimo anno è una tappa significativa, che estende metaforicamente al festival gli effetti di immissione alla maggiore età. E’ confortante poter sorridere su questa analogia ripercorrendo i diciotto anni di storia che hanno visto crescere quantitativamente e qualitativamente la rassegna concertistica. L’Oltrepo Pavese, che ha dato il nome a Festival, non ne è più il solo palcoscenico: gli appuntamenti si sono moltiplicati e hanno toccato le limitrofe province di Alessandria, Lodi, Piacenza. Il riconoscimento di rilevanza regionale attribuito lo scorso anno dalla Regione Lombardia ha siglato, con un’attestazione di eccellenza, l’impegno a favore del territorio, per portarne la visibilità oltre i confini e per allinearlo ai percorsi turistici di interesse nazionale. La frequentazione dei gruppi stranieri ne è prova tangibile. Il 2010 è stato dichiarato dall’UNESCO Anno Internazionale della Gioventù e dell’Avvicinamento delle Culture, tematiche che il Festival ha ben presenti: i giovani tra i 18 e i 30 anni rappresentano infatti il 70% dei musicisti partecipanti. Gli oltre mille musicisti: solisti, cori, orchestre, provengono da Belgio, Olanda, Ungheria, Russia, Ucraina, Romania, Stati Uniti, Isole Bahamas, Brasile, Giappone, Corea. Gli itinerari attraverso i beni culturali della provincia si sono arricchiti di molte nuove location, tra cui la Chiesa di Santa Maria, nel monumentale complesso architettonico romanico di Lomello, il restaurato castello di Lardirago, la Villa dei Conti Vistarino a Rocca de’ Giorgi, la Chiesa Romanica di Arena Po, il Castello Visconteo di Pavia. Le proposte spaziano nei diversi generi dello spettacolo, con un’estensione al cabaret musicale e la partecipazione di Pippo Santonastaso, Mimmo Ruggiero, in coppia con Alex Pettinaroli e Alberto Patrucco. Si riconfermano le sedi “storiche” dell’opera e dell’operetta: Valverde con la Carmen e Rivanazzano con Cin Ci là. Cinquanta serate da trascorrere “en plein air”, certi che “la musica è una delle forme della felicità”. Al termine di ogni concerto, sarà possibile degustare vini e prodotti tipici del territorio, grazie alla nutrita partecipazione dei produttori locali che vedono in Ultrapadum, una valida opportunità di promozione. Angiolina Sensale, direttore artistico di Ultrapadum

 

riepilogo delle stagioni

Copyright © Mario Mainino Vigevano PV Agg.del 12/06/2018