GABOR ÖTVÖS, Direttore d’orchestra

 

Nato a Budapest, studia musica nella sua cittŕ natale e in Italia. Prima di iniziare la sua carriera come Direttore principale dell'Orchestra Sinfonica d’Amburgo nel 1961, Gabor Ötvös studia a Budapest, sua cittŕ natale, e in Italia. Nel 1964 assume la cittadinanza tedesca tedesco e, tre anni piů tardi, viene nominato Primo Direttore dell’Opera di Francoforte.
La sua carriera internazionale lo vede debuttare in America nel 1969, alla New York City Opera, e successivamente al Metropolitan (1971) su invito di Rudolf Bing.
Nel 1972 viene nominato Direttore Musicale Generale dell’Opera di Augusta(Augsburg), teatro in cui debutta come regista curando l'allestimento del Ring wagneriano. Nel 1981 viene nominato Direttore Musicale dell’Opera Reale di Copenaghen.
Oggi Gabor Ötvös č anche Direttore Ospite del Teatro Municipale di Santiago del Cile e dell'Opera Australiana.
Gabor Ötvös ha diretto importanti formazioni orchestrali, tra cui la Berlin Philharmonic Orchester, la Vienna Symphony Orchestra, l’Orchestra Filarmonica Nazionale di Budapest, l’Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra Filarmonica di Parigi, la Royal Philharmonic Orchestra di Londra, la Toronto Symphony Orchestra e la Sydney Symphony Orchestra.
Ha diretto opere nei principali teatri del mondo, tra cui il Metropolitan di New York, la Berlin State Opera, la Hamburg State Opera, il Teatro Colňn di Buenos Aires, il Teatro dell’Opera di Roma e nei teatri di Venezia, Napoli, Toronto, Melbourne e Sydney.
Nel 2000 gli č stata conferita la Bundesverdienstkreuz, come segno tangibile dell'apprezzamento dello Stato per il suo costante impegno nella diffusione della cultura tedesca nel mondo.

Venerdě 8 aprile, alle ore 21, presso il Teatro Cagnoni di Vigevano
B.Bartók: Divertimento per orchestra d'archi
R. Strauss: Concerto per oboe e orchestra
W.A.Mozart: Sinfonia K. 425 "Linz"

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Attenzione: eventuali dati personali sono stati autorizzati alla pubblicazione direttamente dall'interessato.
Aggiornamento :
15/02/2007
Fonte: info ufficio stampa