Elena Monti, Soprano

Milanese, si diplomata presso il Conservatorio di musica "G.Verdi" di Milano nel 1996, ottenendo il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore sotto la guida di Giovanna Canetti. Ha poi vinto numerosi primi premi in Concorsi italiani ed esteri, ed il primo premio all' "Altamura-Caruso" International voice Competition a Gibilterra. Ha debuttato a Milano con l'"Exsultate Jubilate" di W.A. Mozart e con la "Petite messe solemnelle" di G. Rossini, ed stata impegnata nella nuova produzione di "Falstaff" di Verdi, prodotta dall'As.Li.Co., portata in tourne nel Circuito Regionale Lombardo.

Nel settembre 1997 risultata vincitrice del Concorso indetto dal Teatro alla Scala per l'Accademia di perfezionamento giovani cantanti lirici; ha quindi partecipato al concerto di Pasqua del Teatro alla Scala, alla produzione di "Die Zauberflote" come cover di Pamina, a "Giulio Sabino" di Sarti al Ravenna Festival e ad un concerto con il M Muti : ha inoltre coperto il ruolo di Adina in una nuova produzione di "Elisir d'Amore" al Teatro alla Scala, e cantato la prova generale aperta al pubblico, ed poi stata in "Armide" diretta dal M Muti. E' poi stata Musetta in "La Bohme " al Teatro dell'Opera Giocosa di Savona, ed ha poi debuttato al Teatro San Carlo di Napoli in "Il marito disperato" di Cimarosa, all'Opernhaus di Zurigo in "Falstaff", al Comunale di Firenze in "Peer Gynt" e a Trieste in "Peter Grimes", "Il cavallino bianco" e "Rita".

Ha cantato in concerto "Ein Deutsches Requiem" di Brahms, "Konzertarien" di Mozart a Gerusalemme e a Graz, "Messa dell'incoronazione" di Mozart, "IV Sinfonia" di Mahler a Trieste, "Gloria" di Vivaldi, "Magnificat" di Bach e "Missa solemnis" di Beethoven a Malaga e Milano, per l'inaugurazione della Stagione 2001/02 nel riaperto Teatro dal Verme.


E' stata diretta dal M Gerd Albrecht, Aldo Ceccato, Djasung Kakhidze, Riccardo Muti, Nello Santi, Massimo Zanetti tra gli altri.

Ha inciso "Giulio Sabino" per Bongiovanni e "La Romanzesca" di Donizetti per Opera Rara, oltre a brani da opere in "A hundred years of Italian opera".

Attenzione: eventuali dati personali sono stati autorizzati alla pubblicazione direttamente dall'interessato.
Aggiornamento : 20/06/2004
Fonte: info ufficio stampa